Per una visualizzazione corretta dei propri contenuti sui social, è importante conoscere i formati delle immagine da condividere. Parte del successo di una strategia di social marketing deriva anche dal conoscere determinate regole che i possibili clienti possano condividere, per pubblicizzare un prodotto o un brand al quale sono affiliati.

Il formato delle immagini è solo uno dei tanti fattori, ma importante, che aiutano a crescere, sbagliare le dimensioni di un immagine non permetterà di creare una giusta complicità con i clienti che si vogliono acquisire.
 
Dimensioni immagini social
Durante gli ultimi anni conoscere le dimensioni delle immagini dei social è diventato piuttosto difficile, perché è in continua evoluzione. Lo scopo di ogni social è quello di assicurare all’utente un’esperienza ottimale e la si può avere solo sperimentando.
Durante lo scorso anno sono state ufficializzati i formati corretti dei diversi social network: Facebook, Twitter, Instagram, LinkedInPinterest e YouTube.
 
Dimensioni immagini per Facebook
Con i suoi milioni di utenti, Facebook si conferma ancora uno dei social più utilizzati al mondo. Negli ultimi anni è diventato anche uno dei maggiori esponenti per la condivisione e il rafforzamento dei brand
 
Dimensioni immagini Facebook
Conosciamo quindi i formati:
 
  • Foto profilo: 180×180 pixels. L’immagine verrà poi visualizzata con una risoluzione di 60×160 pixels per il desktop e 32×32 pixels sul mobile.
  • Immagine di copertina: 851x 315 pixels.
  • Post (Immagini condivise): 1200×630 che verrà poi modificata dal social in 470 pxl di larghezza per l’altezza corrispondente.
  • Intestazione per evento: 784×295 pixels.
  • Intestazione gruppi: 784×246 pixels.
Per coloro che vogliono iniziare una campagna pubblicitaria su Facebook le dimensioni sono le seguenti:
 
  • Click al tuo sito: 1200×628 pixels. Testo: massimo 90 caratteri, titolo: 25 caratteri. Vi consigliamo di fare un’immagine che non contenga 25% di testo.
  • Conversioni sul tuo sito. 1200×628 pixels. Testo: massimo 90 caratteri, titolo: 25 caratteri. Per un risultato ottimale l’immagine dovrebbe contenere meno testo possibile.
  • Coinvolgimento tramite post: 1200×900 pixels. L’immagine verrà poi modificata in 254×133 pixels e visualizzata nella colonna di destra (su desktop). Testo: 90 caratteri e l’immagine deve tenere meno testo possibile.
  • Like sulla tua Fan Page: 1200×444 pixels.
  • Download app: 1200×628 pixels. Non superare il 20% di testo nell’immagine.
  • Interazione con l’app: 1200×628 pixels. Raccomandiamo un’immagine con poco testo.
  • Descrizione notizie: 1200×628 pixels. Caratteristiche del testo: 90 caratteri totali, 25 caratteri per il titolo e 30 caratteri nella sezione notizie.
  • Risposte all’evento: 1200×628 pixels.
  • Richieste offerte: 1200×628 pixels.
  • Generazione clienti potenziali: 1200×628 pixels. Le caratteristiche di testo sono le stesse del formato “Descrizione notizie”.
  • Riproduzione video: 1280×720 pixels.
I formati accettati sono .png e .jpg.
 
Dimensioni immagini per Twitter
  • Immagine del profilo: 400×400.
  • Immagine di copertina: È permessa una dimensione minima di 1024×280 pixels e una massima di 2560×600 con una dimensione massima di 5 mega. Consigliamo di usare 1500×500 pixels.
  • Foto in un tweet: 1024×512. Si possono utilizzare delle gif da massimo 3 mega e foto in formato.png e .jpg con una dimensione di 5 mega.
  • Immagine che precede il tweet: 440×220 pixels.
  • Immagini delle Twitter cards: 800×320 pixels.
I formati permessi sono .jpg e .png con dimensione massima di 2 mega, salvo eccezioni.
Dimensioni immagini Twitter
 
Dimensioni immagini per Instagram
 
Dimensioni immagini Instagram
Con i suoi 700 milioni di utenti, Instagram sta crescendo anno dopo anno anche nel settore marketing. Viene utilizzato spesso per promuovere campagne creative che hanno lo scopo di creare più coinvolgimento attraverso l’immagine. 
 
  • Foto profilo: 180×180 pixels.
  • Pubblicazioni sul profilo: 1080×1080 pixels, anche se verranno visualizzate a 600×600 pixels nei feed.
  • Video: 600×600 pixels.
  • Annunci con immagini quadrate: 1080×1080 pixels.
  • Annunci con immagini orizzontali. 600×315 pixels.
 
Dimensioni immagini per Pinterest
 
Acclamato come uno dei social con più visualizzazioni da mobile. Come per Instagram anche Pinterest può essere un ottimo canale da utilizzare per campagne pubblicitarie che hanno lo scopo di attirare possibili clienti attraverso le immagini.
 
  • Immagini del profilo: 165×165 pixels.
  • Immagini dei board: 222×150 pixels mentre la versione ridotta è da 50×50.
  • Pins: larghezza di 236 pixels con un limite è di 736 pixels.
Dimensioni immagini Pinterest
 
Dimensioni immagini per LinkedIn
 
Dimensioni immagini LinkedIn
Maggiormente utilizzato per far emergere un profilo professionale per richiedere l’attenzione delle aziende.
 
  • Immagini di sfondo: 1584×396 pixels. 
  • Foto profilo: 130×130 pixels.
  • Immagine del logo per le pagine: 130×130 pixels.
  • Immagine di sfondo per le pagine: 1536×768 pixels.
  • Post immagine: 520×320 pixels.
  • Post articolo: 520×272 pixels.
I formati accettati da LinkedIn sono .jpg, .png e.gif.
 
Dimensioni immagini per YouTube
 
Anche se la piattaforma è dedicata esclusivamente ai video è possibile personalizzare la propria area profilo.
 
  • Foto del tuo canale o Avatar: 1000×1000 per una migliore risoluzione.
  • Immagine dell’intestazione del canale: 2560×1140 pixels
    • Per la TV sarà di 2560×1440 pixels.
    • Su tablet di 1855×423 pixels.
    • Su monitor la misura massima è di 2560×423.
  • Immagini dei video: 280×760. 
Dimensioni immagini YouTube
 
E Google +?
Dal 4 Aprile di quest’anno il Social di Big G ha chiuso i battenti per due ragioni. La prima è da amputare al fallimento della piattaforma, nata per contrastare e rubare pubblico a Facebook; la seconda, più grave in questi tempi in cui il GDPR regna incontrastato, Google + aveva una falla nel sistema che avrebbe potuto mettere in pericolo la sicurezza di oltre mezzo milione di utenti.
Già in passato Google aveva dovuto difendere la propria reputazione con diversi scandali legati alla privacy e questa volta è corso ai ripari, forse troppo tardi? Ma questa è un’altra storia…