Come abbiamo detto in un precedente articolo, anche Parigi possiede una storia sulla sua identità grafica che parte dalla Metrò
Iniziamo con la sua artistica e particolare architettura iniziata con originali piastrelle bianche e ingressi in stile art nouveau, evolvendosi poi con successive ricostruzioni e ristrutturazioni.
 
Identità grafica metro Parigi
La particolarità della metropolitana di Parigi stava nella segnaletica, alberi o totem, che rappresentano in maniera distintiva la Metropolitain. Sono cartelli famosi in tutto il mondo, progettati negli anni ’20 per essere visibili e riconoscibili. 

Il font utilizzato si chiama proprio Paris Métro e la storia di questo font nasce da un’iniziativa di Compagnie du Métropolitain (che gestiva la metropolitana) che lanciò un concorso di design per i cancelli d'ingresso della metropolitana appunto.
 
Hector Guimard, architetto e designer parigino, vince la competizione e realizzò i cancelli d’ingresso dalla forma sinuosa, componenti snelli e curvi che ricordavano i viticci delle viti, dando la sensazione di salire verso l’alto per dare l’idea del continuo aggiornamento.
 
Lo stile, come già detto, è ispirato all’art nouveau che alla fine del XIX secolo stava influenzando soprattutto la Francia e il Belgio. Questa fusione tra design, architettura, urbanistica e pubblicità, hanno reso i cancelli e i totem di Guimard il simbolo della città.
Con l’avanzamento delle epoche e dello stile anche Parigi si è evoluta nella sua identità grafica. Prendendo sempre in esame la metropolitana di oggi, Parisine è diventato il carattere tipografico sans serif creato dal designer Jean François Porchez nel 1996 su commissione della RATP (l'ente gestori dei trasporti pubblici di Parigi). 
Font metro Parigi
L’obiettivo era quello di implementare un nuovo tipo di carattere per la segnaletica della rete di trasporto e per le comunicazioni ufficiali. Le sue forme si richiamano il carattere ideato da Edward Johnston per la metropolitana di Londra.
Parisine, deriva del carattere Univers, che Adrian Frutiger realizzò con delle modifiche al font originario. La segnaletica della metropolitana utilizza i nomi maiuscoli bianchi su uno sfondo blu scuro il suo design aiuta la lettura, poiché Parigi ha alcuni nomi di stazioni molto lunghe.

Scopri i lavori che abbiamo realizzato oppure richiedi una consulenza

Notizie Correlate