Vi capita mai guardare il vostro logo e vedere tutti i pixel intorno o di vederlo sgratano? Quella è un immagine digitale raster! Se invece state guardando il vostro logo, lo ingrandite e non sgrana o non diventa pixellato,
state visualizzando un immagine digitale vettoriale! Ma qual'è la differenza?

L'immagine digitale si può distinguere in raster o vettoriale. La differenza tra i 2 è la rappresentazione grafica ovvero cosa essi rappresentano: pixel colorati (raster) o forme geometriche (vector).

La differenza tra raster e vettoriale
L'immagine raster è una scacchiera di pixel colorati, secondo le componenti RGB (Red, Green, Blue). I pixel sono interpolati tra loro tramite un algoritmo capace di calcolare e predire il colore dei pixel vicini. La risoluzione dell'immagine raster è espressa generalmente in DPI (Dot per Inch) e non è altro che il numero di pixel contenuti per pollice, per il web si utilizzano i 72 DPI.

La compressione determina la pesantezza dell'immagine e a seconda del grado di compressione si distinguono i vari formati per raster:
 

NON COMPRESSI

Non si perde alcuna informazione contenuta nel pixel in quanto il dato non viene compresso.
  • .raw
    Utilizzato in fotografia non significa altro che “grezzo”
  • .bmp
    Il più semplice formato utilizzato da Windows e OS/2

LOSSLESS

Le immagini vengono compresse, il file è meno pesante in termini di memoria ma non si perde l'informazione iniziale.
  • .png
    Portable Network Graphics, simile al .gif
  • .tga
    Formato TARGA utilizzato in Corel Photo Paint
  • .gif
    Graphics Interchange Format utilizzato nel web in gado di supportare fino a 256 colori
  • .tiff
    Tagged Image File Format, formato versatile grazie a diversi tipi di algoritmi di compressione che supporta

Lossy

Si perde molta informazione ma si guadagna in spazio di memorizzazione.
  • .jpeg
    Photographic Experts Group il più noto formato di compressione per immagini fotografiche
Software noti che elaborano le immagini raster sono Adobe Photoshop e Paint Shop.
L'immagine vettoriale è un disegno geometrico costruito sulla base di un calcolo matematico ovvero  la combinazione di elementi come il punto, la linea e la curva. Modificando la forma e la dimensione si possono costruire immagini vettoriali bidimensionali e tridimensionali. Una caratteristica fondamentale dell'immagine vettoriale è che non si perde mai l'informazione, si può ingrandire o ridurre senza perdita di definizione, ed è quindi indipendente dalla risoluzione. La memoria che utilizza è minore rispetto ad un’immagine raster, ma un vettoriale si può trasformare facilmente in un’immagine raster.

I formati di un’immagine vettoriale sono:
  • .dwg
    Formato tipico utilizzato in software di progettazione come Autocad
  • .ai
    Formato proprietario del  software Adobe Illustator
  • .pdf
    Portable Document Format in grado di memorizzare sia testi sia immagini ad alta risoluzione
In fotografia si preferisce lavorare in raster in quanto si vuole evidenziare il colore e le sfumature, mentre nei disegni tecnici si lavora in vettoriale in quanto si evidenzia la forma.

Hai bisogno di un logo in formato vettoriale?
Scopri i lavori che abbiamo realizzato oppure richiedi una consulenza

Notizie Correlate