La breve storia delle origini di Internet
Non dovrebbe stupire se la storia di Internet inizia da un’idea del Presidente degli Stati Uniti d’America Eisenhover che, preoccupato della potenza dell’Unione Sovietica in campo nucleare, decise di istituire l’A.R.P.A. (Advanced Research Project Agency –  Agenzia per la ricerca di progetti avanzati), un agenzia che aveva l’obiettivo di costruire una rete di telecomunicazioni sicura in caso di guerra
 
Arpanet
1969 - Arpanet, la prima rete militare americana
Lo scopo del centro di ricerca e sviluppo delle tecnologie militari e di comunicazione per la difesa del paese, era quello di progettare una rete militare protetta, sicura e veloce per scambiare informazioni ed essere in grado di connettere sistemi diversi e distanti tra loro. Queste informazioni dovevano viaggiare in rete, denominata dall’agenzia di Difesa come ARPANET.
La rete ARPANET doveva essere in grado di funzionare dopo un disastro nucleare, anche nel caso in cui ci sarebbero potuti essere dei guasti o dei nodi distrutti. In questo modo le informazioni sarebbero arrivate ad un altro computer, trovando strade diverse da quelle impossibili da percorrere (instradamento delle informazioni, routing). 
 

"Nell'Ottobre del 1969 avvenne il primo collegamento telefonico tra due computer
collegando la California al Massachusetts."

Le e-mail
Nel 1972 Ray Tomlison creò il primo programma di posta elettronica, che consentì agli utenti di ARPANET di scambiarsi messaggi utilizzando la chiocciola @ con il significato di "presso".
 
L'avvento di Internet

"Nel 1973 i collegamenti da computer a computer superarono i confini USA
raggiungendo Gran Bretagna e Norvegia."

L’anno seguente, i ricercatori americani Vint Cerf e Robert Kahn pianificarono lo studio di un protocollo di controllo trasmissione (TCP) e al successivo protocollo IP, arrivando a stabilire gli standard della comunicazione tra diverse reti.
Circa dieci anni dopo tutti i computer connessi alla vecchie rete ARPANET passano ad utilizzare il nuovo protocollo TCP/IP, nasce così INTERNET.
Nel 1984 la Rete esce dal confine strettamente scientifico e viene abbandonato il vecchio sistema che utilizza indirizzi numerici per il Domain Name System, dando spazio anche a nomi brevi e facili da memorizzare.
Storia di internet
Nei sette anni successivi al 1983 gli utenti collegati alla rete Internet passarono da 7 a 313.000, grazie al diffondersi dei personal computer e ai progressivi sviluppi di Microsoft MS-DOS e Windows; utilizzati soprattutto negli uffici, nelle università e nella vita di tutti i giorni di migliaia di utenti come strumento di studio e di lavoro.
 
1990 – La nascita del World Wide Web
La nascita del World Wide Web
Tim Bernes-Lee e alcuni ricercatori informatici del CERN (Centro Europeo per la Ricerca Nucleare di Ginevra) furono incaricati di realizzare un sistema per la condivisione di dati (testi, suoni, immagini, filmati) tra diversi utenti basandosi sul concetto di ipertesto. Nacque così il linguaggio HTML che consente il collegamento e la condivisione di diversi documenti tra utenti mediante l’uso di link. La distribuzione di queste informazioni in Internet ha introdotto l’architettura WWW (World Wide Web), che significa letteralmente “ragnatela di dimensioni mondiali”. Ciò consente la navigazione e la consultazione degli archivi e dei documenti presenti nei computer della rete.
 
La differenza tra Internet e Word Wide Web
Internet, come abbiamo già detto, è una rete di computer connessi fra di loro a livello globale. Internet utilizza una serie di linguaggi, chiamati protocolli, che si differenziano a seconda del tipo di servizio che si richiede. Le mail, ad esempio, utilizzano i protocolli IMAP, POP3 e SMTP per lo scambio delle informazioni.
Il World Wide Web utilizza principalmente 3 tipologie di protocolli:
  • HTML (Hypertext markup language): il linguaggio con cui sono scritte le pagine web;
  • HTTP (Hypertext transfer protocol): il protocollo di rete che permette la trasmissione delle informazioni
  • URL (Uniform resource locator): lo schema per l’identificazione dei contenuti e dei servizi del web.
 
Mosaic, il primo browser
1993 - Il primo browser della rete, Mosaic
Nel 1993 presso il NCSA (Centro nazionale statunitense per il supercalcolo) venne realizzato il primo browser, Mosaic. Fu il primo “sito” a cui connettersi, un computer messo a disposizione degli utenti delle rete dove trovare informazioni organizzate.
 
Dal 1994 al 1998 – Da Yahoo! A Google
Nel 1994 David Filo e Jerry Yang diedero vita a Yahoo! Il primo motore di ricerca dalla storia, seguirono poi Webcrawler, Lycos e poi InfoSeek. 
Nel 1995 arrivò Altavista realizzato nei laboratori di ricerca a Palo Alto, in California e poi assorbito nel 2003 da Yahoo!.
Nel 1998 arrivò Google, figlio di Larry Page e Sergey Brin con quartier generale a Mountain View, in California. Ad oggi è una delle più grandi aziende a livello globale nonché il motore di ricerca più utilizzato dagli utenti di Internet, ma questa è un’altra storia…
 

Scopri i lavori che abbiamo realizzato oppure richiedi una consulenza

Notizie Correlate